News

PER TUTTO IL MESE DI APRILE VI PARLEREMO DELLO STILE IMPERO

Questo mese vi parleremo dello stile IMPERO, con approfondimenti ed immagini.

Il movimento culturale ed artistico detto stile impero, si sviluppa in Francia come massima espressione del gusto neoclassico nel periodo che va dal 1804 al 1815 circa, dopodichè si diffuse in buona parte d'Europa.

Lo stile Impero mira a richiamare la grandezza dell'antichità greca, romana e la ricchezza della decorazione egizia, con sfingi e leoni alati.
MATERIALI: Tipico di questo periodo è il ricorso a legni scuri, come il mogano e il palissandro, ma abbastanza diffusi sono anche il legno seta e il bronzo dorato. Altri legni usati ono l'olmo, il ciliegio ed il fraassino. Mentre il legno usato non differisce di molto come caratteristiche di colore e di venatura, da quello moderno, i lastroni sono ormai ridotti a circa un millimetro di spessore. L'ottone viene adoperato come elemento di contrasto per intarsi, maniglie, piedi ed il marmo viene usato in larga scala.

I TESSUTI: troviamo stoffe prevalentemente ricamate di simboli e figure, oppure strisce larghe di colore blu e bianco o rosso e bianco.

TECNICHE COSTRUTTIVE: il mobile francese in epoca Impero è altamente differenziata per tecnica di costruzione e finiture decorative; si è infatti giunti a uno standard costruttivo che per certi versi si può definire già modernista. Presenza costante di impiallacciature di spessore contenuto, chiodature a filo o a testa umbonata, controsoffitti al cassetto, schiene a doppia fodera entro montanti, serrature a incasso e di norma eseguite in bronzo o ottone dorato e fissate a mezzo di viti, ornamenti in fusione a cera persa di bronzo e rifiniti a lumeggiatura aurea. Tagli lignari eseguiti a mezzo di seghe meccaniche.                                                                    TIPI DI MOBILI: diverse sono le tipologie della mobilia, caratteristiche di questo periodo. I letti ad esempio, svolgono una funzione prettamente coreografica, sono del tipo con il lato lungo appoggiato alla parete della stanza. Tipici del periodo sono i letti en bateau , a doppie testiere laterali diritte o sagomate a tulip oppure del tipo detto lit à l'antique , dotato di un unica testiera.

Il guéridon, dalla tipica foggia a tripode, a piano talvolta girevole e con tre gambe innestate su predella sostenuta da piedi ferini. La toilette conserva la foggia a console già introdotta in periodo Direttorio e la psiche diventa un elemento d arredo importante, insieme all'arpa, che da strumento musicale si arricchisce di valenze di così alta ebanisteria da poter essere considerata a tutti gli effetti un mobile. Torna di moda la poltrona-trono, con esigenze di parata, riccamente ornata da intagli e rifinita a foglia d oro.  Infine, psiche, comò e sgabelli con la classica gama ad "X".  Spesso i mobili montano piani in marmo italiano o in granito belga.

L'IMPERO IN ITALIA: lo Stile Impero italiano conobbe una vita straordinariamente lunga, tanto da essere continuativamente realizzato fino al 1850 e oltre. Per tutto il primo quarto dell'Ottocento si continuò a vestire gli scheletri dei mobili con lastre di radica (in noce e solo di rado in mogano), i tagli lignari continuano ad essere effettuati con seghe ad acqua o manuali, le schiene continuano ad avere fasciame ad assicelle verticali, solo rarissimamente si segnala presenza di controsoffitti, le serrature sono ancora del tipo a ferro forgiato, con scatola larga e sarrata, le guarnizioni metalliche sono in ottonella stampata entro calchi lignei e poi rifinite a mano o godronate e lievemente lumeggiate a oro, di gran lunga meno costose delle preziose finiture francesi. 

I mobili realizzati in Italia sono di ottima fattura, e in taluni casi di qualità elevata.

A tal proposito nei prossimi giorni tratteremo lo stile impero come si sviluppa in Europa e in Italia!!!

Continuate a seguirci!!!!!!